C Gold: Una Castelfranco incerottata non sfigura contro Caorle

Mamma Emma Castelfranco – SME Caorle 65-77

AP CASTELFRANCO: Crespan (0/2), Stradiotto (0/1), Tasca 16 (2/3, 4/10), Marino 7 (2/3, 1/1), Cappelletto (0/3, 0/2), Barban ne, Groppi 16 (2/5, 3/8), Dankwa 10 (5/7), Fantinato ne, Marini 4 (2/7, 0/1), Simeoni (0/2 da tre), Bordignon 11 (2/11, 2/5). All. Corazza.

ASD SANTA MARGHERITA: Rubin 12 (2/5, 2/4), Zorzi 11 (5/5), Dalovic 15 (2/3, 3/6), Bovolenta 5 (1/1, 1/1), Markovic 19 (6/14, 0/2), Follin 2 (1/1), Trevisan, Pauletto, Sadikoski, Corbetta (0/2), Cresnar 12 (2/3, 2/6). All. Ferraboschi.

ARBITRI: Castello di Verona e Rizzi di Trissino (VI).

PARZIALI: 14-16, 34-36, 46-56.

NOTE: Nessuno uscito per 5 falli. Tiri da due: Castelfranco 15/42, Caorle 19/35. Tiri da tre: Castelfranco 10/29, Caorle 8/19. Tiri liberi: Castelfranco 5/7, Caorle 15/25.

 

Il Mamma Emma non riesce a sovvertire il pronostico, e al Palavenale deve alzare bandiera bianca contro Caorle. Non si poteva chiedere di più agli uomini di coach Corazza, falcidiati dagli infortuni: Fantinato e Binotto out, Crespan a mezzo servizio, Bordignon che ha giocato con la febbre e Stradiotto costretto ad uscire all’inizio del secondo quarto per un colpo alla testa che ha necessitato di 3 punti di sutura, in seguito a una palla recuperata in tuffo.

In avvio è ottimo l’approccio dei rossoblù, che ottengono tre canestri dai primi tre possessi offensivi (6-0). Due triple di Tasca permettono di stare avanti (12-6 al 4′), ma poi entra in ritmo anche l’attacco degli ospiti, che con un mini break di 8-0 chiudono avanti la prima frazione: 14-16.

Il secondo quarto è giocato tutto punto a punto. Dankwa risponde a Markovic e Castelfranco è sempre lì, poi sono due triple consecutive di Groppi (16 punti per lui) a restituire il vantaggio ai padroni di casa (34-33), appena prima del canestro di Cresnar che fissa il risultato sul 34-36 all’intervallo.

Il Mamma Emma può anche contare sull’esordio assoluto in prima squadra di Andrea Marino, 17 anni compiuti da un mese, e autore di 7 punti in 14′ alla prima in C Gold. È proprio lui a firmare il 41-44 al 23′, prima che ancora Markovic guidi gli ospiti a un break che vale il primo vero allungo a Caorle. All’ultimo riposo il distacco è di 10 lunghezze sul 46-56.

Nel quarto periodo la squadra di Ferraboschi parte subito con un 7-0 per provare a chiudere la contesa, e in breve arriva al +20 (48-68). Castelfranco ha rotazioni limitate ma prova comunque a stringere i denti, riuscendo a recuperare parte del gap. Il distacco però è troppo cospicuo per rimettere in discussione il risultato, finisce 65-77.

Leave a Reply