C Gold: A Jesolo il Mamma Emma lotta alla pari con la seconda della classe

 

Secis Jesolo – Mamma Emma Castelfranco 81-62

BASKET CLUB JESOLO: Mbaye 8 (4/9), Zatta 14 (1/2, 3/5), M. Maestrello 14 (4/8, 2/3), Cia, Ambrosin 17 (4/8, 1/4), De Lazzari (0/1), N. Maestrello 11 (5/9), Di Marzo (0/1), Ruffo 1 (0/3, 0/1), Delle Monache 14 (5/12), Bassetto (0/1 da tre), Tuis 2 (1/2). All. Guerra.

AP CASTELFRANCO: Marino (0/1), Crespan 11 (5/6), Stradiotto 3 (0/2 da tre), Tasca 10 (0/1, 2/7), Cappelletto 2 (0/2, 0/1), Cimador 19 (7/11, 0/2), Groppi 2 (1/3, 0/1), D’Onofrio 5 (1/3, 1/4), Marini ne, Bordignon 10 (0/6, 3/6). All. Corazza.

ARBITRI: Parisi di Padova e Peretti di Verona.

PARZIALI: 12-23, 38-34, 56-47.

NOTE: Nessuno uscito per 5 falli. Tiri da due: Jesolo 24/55, Castelfranco 14/33. Tiri da tre: Jesolo 6/14, Castelfranco 6/23. Tiri liberi: Jesolo 15/27, Castelfranco 16/18.

 

Sulla carta era una partita dal pronostico chiuso, e in più le assenze di Sorgente per impegni personali e dell’acciaccato Marini (in panchina solo per onor di firma) rendevano davvero dura la vita al Mamma Emma Castelfranco. Eppure i ragazzi di coach Corazza non si sono fatti intimorire, e sul parquet di Jesolo – che con questo successo raggiunge temporaneamente in vetta Oderzo – hanno messo paura per tre quarti ai veneziani.

È un primo quarto da favola, quello dei castellani. Cimador si dimostra subito in palla con 5 punti consecutivi, e poi tre bombe in fila di Bordignon fra il 7′ e il 9′ permettono ai rossoblù di presentarsi alla prima pausa addirittura sul +11: 12-23.

Jesolo incassa il colpo e riparte forte nel secondo periodo, con un 9-0 che riduce quasi tutto il distacco. Castelfranco risponde con Crespan e rimane avanti fino al 16′, quando Delle Monache trova il sorpasso sul 28-27, all’interno di un altro parziale di 13-0. Nel finale di tempo però il Mamma Emma reagisce, e al 20′ è ancora in piena partita sul 38-34.

I rossoblù si dimostrano disposti a tentare il tutto per tutto anche nel terzo periodo: D’Onofrio e Groppi riducono le distanze, e poi con il gioco da tre punti di Crespan gli ospiti sono di nuovo a -1 sul 46-45 (28′). Qui però i padroni di casa piazzano un 10-0 in appena 70 secondi con i liberi di Ambrosin e due triple di Zatta, e al 30′ conducono 56-47.

Castelfranco, costretta a fare i conti con i 4 falli di Cimador e con le rotazioni limitate, si ritrova a dover alzare bandiera bianca nell’ultima frazione, che vede Jesolo scappare via coi canestri di Ambrosin e Matteo Maestrello. Finisce 81-62, per il Mamma Emma comunque ci sono nuovi segnali confortanti in ottica futura.