A Monfalcone il Mamma Emma se la gioca per tre quarti

Energy Lab Monfalcone – Mamma Emma Castelfranco  91-73

FALCONSTAR BASKET: Marcetic 3 (1/2 da tre), Tossut 2 (1/2, 0/1), Benigni 1 (0/1), Scutiero 14 (4/8, 2/5), Miniussi 6 (2/4), Bonetta 13 (6/9, 0/3), Feri 4 (2/2), Colli 13 (4/7, 0/2), Petrovic 19 (5/6, 3/6), Lazzari (0/1, 0/1), Moretti 14 (4/7, 2/4), Vittor 2 (1/3). All. Franceschin.
AP CASTELFRANCO: Sorgente 17 (7/16, 1/2), Marino 2 (0/1), Crespan, Perocco (0/1), Cappelletto 5 (0/2, 1/3), Cimador 20 (8/9), Groppi 4 (2/5, 0/5), D’Onofrio 3 (0/2, 1/2), Talli (0/1), Bordignon 22 (5/8, 1/9). All. Corazza.
ARBITRI: Corrias di Cordovado (PN) e Meneguzzi di Pordenone.
PARZIALI: 29-20, 49-43, 71-62.
NOTE: Nessuno uscito per 5 falli. Tiri da due: Monfalcone 29/50, Castelfranco 22/45. Tiri da tre: Monfalcone 8/24, Castelfranco 4/21. Tiri liberi: Monfalcone 9/13, Castelfranco 17/18. Rimbalzi: Monfalcone 36, Castelfranco 38.

Un Mamma Emma ancora una volta incerottato (oltre alle già annunciate assenze, anche Crespan è rimasto in campo solo 2′ per un problema alla spalla) dà battaglia sul parquet di Monfalcone, cedendo solo nel finale dopo tre quarti sempre in equilibrio.

L’attacco dei padroni di casa è ispiratissimo fin dai primi possessi. È Moretti in particolare a guidare la sua squadra sul 16-4 dopo appena 4′. Anche Castelfranco però entra in partita coi canestri di Cimador e Bordignon, al 10′ il punteggio è 29-20.

I castellani non si danno per vinti e nel secondo periodo provano a ridurre il gap, nonostante le precise conclusioni di Petrovic dall’altra parte. All’intervallo lungo, dunque, il Mamma Emma è sotto solo di 6 lunghezze, sul 49-43.

Nel terzo periodo la partita si mantiene sulla stessa falsariga, Castelfranco tocca anche il -4 con Sorgente e Bordignon (57-53 al 24′) ma non riesce a concretizzare l’aggancio. Nell’ultimo periodo allora Monfalcone, approfittando anche della panchina più lunga, scappa via definitivamente fino a chiudere sul 91-73.